Crazy Story Cronache Quotidiane

Camera con doccia

Visto che mi lamentavo per il mio stato di apatia, qualcuno (o qualcosa) dall’alto, ha deciso di darmi un segno. Non parlo di Dio. Parlo di un tubo, quello dell’appartamento sopra al mio…
Alle 5.40 circa di ieri, sono stato svegliato dal rumore della pioggia. Peccato che non era fuori che pioveva. Eh no, pioveva nella mia camera, sopra la scrivania, sì proprio vicino al mio PC, al mio notebook, alla stampante, al cellulare, al cordless, alla radio della protezione civile… -_-‘
In una parola: PANICO!
La corrente non c’era, il che vuol dire: corto circuito. Quantomeno il salvavita ha funzionato.
Il tubo rotto, per fortuna, era un tubo dell’acqua corrente, quella pulita, non l’altra…
Una volta avvisati, gli inquilini del piano di sopra hanno chiuso l’acqua e ha smesso di piovere, ma il controsoffitto della mia stanza era colmo d’acqua. Per evitare che crollasse tutto,  ho dovuto fare un buco per farla uscire. Poi ho isolato i fili elettrici che avevano fatto corto e sono riuscito a riavere la luce.
Sicuramente un bellissimo modo per iniziare la giornata. Vero?
Nonostante la valanga d’acqua, i danni sono stati, tutto sommato, minimi. Sono riuscito a far funzionare tutto, ad eccezione della stampante. La mia benamata Epson RX500. Una stampante multifunzione con scanner integrato, specifico per le foto, i negativi e le diapositive… Fino a qualche ora fa, sputava ancora acqua…
Quindi è da ieri che sto risistemando la camera… e solo temporaneamente, visto che si dovranno fare anche dei lavori per sistemare il soffitto e il muro danneggiati dall’acqua!!!
Domani, però, sistemo la bici sul serio, che c’ho proprio voglia di scaricarmi/rilassarmi nel verde di Villa Pamphili!!!